Ben arrivato 2016

Tira un forte vento fuori.Uno di quelli che incide l’aria e allora trattieni il respiro, sentì dolore e non sai neanche perché.
Uno di quelli che ti fanno indossare scarpe strette e pesanti, e mica parlo di quelle alte. No. Che poi ci si mette un istante a perdere l’equilibrio e allora ti abbracci così forte per voler trattenere, provare, sentire senza mai lasciar andare.
È un vento davvero buffo. Hanno freddo pure gli occhi e a furia di far rumore tiene sveglie le mie notti e di giorno porta via i pensieri.
Le mani, poi, quelle le nascondo bene. Tremano di nuovo ed hanno timore di chiedere, ma se le tieni strette sanno dare carezze.
Le spalle si stringono, i passi si fanno assai lesti e i pensieri troppo distanti assumono la forma dell’incertezza.”È meglio rallentare” mi dico che forse riesco pure ad acciuffare le parole che proprio non…

View original post 155 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s