Segreti, richieste e arruffianamenti vari…

Lei certi segreti li conosceva bene. E conosceva pure la maniera di arruffianarsi il marito quando in pentola bolliva qualcosa.
Era tutto calcolato e studiato nei minimi dettagli. E se aveva bisogno d’aiuto, adescava noi picciriddi come suoi complici.
“Non ci dite niente a vostro nonno Nunzio che quello non è scimunito e capisce tutto” diceva così Carmela. E per dimostrarle che quelle parole le avremmo tenute con noi e che mai sarebbero uscite da quella stanza, ci mettevamo le dita sulle labbra, giurando di mantenere il segreto.
Ma lui qualcosa avvertiva, perché scimunito non era, né ci piaceva che gli altri lo pensassero.
Perciò la mattina usciva presto da casa e lasciava Carmela libera di architettare. E mentre si incamminava, nonno Nunzio pensava che nulla era migliore di quel momento, per avanzare e rispondere a Carmela.

Ci mettevamo subito all’opera e complici di quel segreto aiutavamo Carmela a preparare.

View original post 395 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s