Calici di Stelle 2016

Reblogged on WordPress.com

Source: Calici di Stelle 2016

Focaccia di Grano Arso e Farro Aglio, Olio e Peperoncino con Pomodorini e Origano

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

La farina di grano arso nasce dalla tradizione contadina e povera nella Daunia pugliese di raccogliere i chicchi di grano rimasti a terra dopo la mietitura e la bruciatura delle stoppie. I chicchi di grano bruciati raccolti venivano macinati in mulini a pietra o nei mortai a mano ed uniti con una percentuale di farina bianca: così i contadini riuscivano ad ottenere un buon quantitativo di farina per la cucina, comprandone solo una piccola parte. La farina è scura e caratterizzata da un sapore di affumicato e tostato, ha un maggior contenuto proteico, un maggior contenuto in ceneri (sali minerali), un maggior contenuto in carboidrati semi-frammentati, un pH inferiore e meno acqua. Inoltre ha una bassissima percentuale di glutine e quindi difficilmente viene utilizzata sola tal quale, ma miscelata con altre farine che generano glutine. Ne basta una percentuale del 30% sul totale per caratterizzare focacce, pane, paste fatte in…

View original post 615 more words

Ram’s Hill, il Sauvignon dell’altro Emisfero

Aside

The Wine Training

Ram’s Hill il Sauvignon Neozelandese  di Mount Nelson coltivato  vicino alla costa di Cloudy Bay a Marlborough nel cuore della valle di Wairau. L’area è caratterizzata da terreni ricchi di minerali e un clima temperato battuto da fresche brezze marine  dove la temperatura media diurna raramente supera i 24°C anche nei mesi più caldi, le uve provengono da vigneti selezionati e con rese estremamente basse. Raccolte manuali, fermentazione in vecchie botti di rovere e acciaio durante le prime due settimane di Aprile con lieviti indigeni dove resta a contatto per circa 4 mesi. La zona gode di un irradiamento solare  con maggior ore di luce rispetto a qualsiasi altra regione in Nuova Zelanda.

I vini ottenuti dal Sauvignon Blanc sono sicuramente tra i vini più diffusi a livello internazionale e la Nuova Zelanda nella zona di Marlborough è una delle zone più vocate per l’espressività conferita al vino dal suo terroir i…

View original post 184 more words

Maroggia’s Mill Cookbook: Savoury Vegan Babka with Black Olives and Sun-dried Tomatoes / Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Babka salata vegana con olive nere e pomodori secchi

I sani venerdì: spaghetti di carote all’orientale

Guest Post @ Su’S Healthy Living: Roasted Eggplant Fan

thenotsocreativecook

I am really delightful to be doing another guest post for someone who is on a “nice side”. 😀 I love being invited by our vegetarian/vegan friends so I could leave my sweet tooth behind and eat and make something healthy.

Today, I am so happy to tell you that Su @ Su’s Healthy Living invited me to do a guest post for her. Unlike the first time I was invited, I am a little confident this time due to the food explorations I already did. Now, I know more veggie recipes which I am planning to make and share them with all of you.

Su is such a talented woman and an amazing friend. She has so many recipes that had me drooling. 😀 I am sure most of you knows her already, but for those who are not, please visit her blog, Su’s Healthy Living for more inspirations. 😉

For…

View original post 84 more words

Barone di Villagrande: slaking Mt Etna wine thirsts since 1727 (Wine – Mise en abyme)

Vini di Sicilia

In describing the soils upon which the Villagrande vines are planted, the staff mentioned that they were the beneficiary of the formation of the valle del bove. According to their understanding, and supported largely by at least one scholarly reference, the valle del bove was formed by the collapse of a dormant volcano. The collapse of the dormant volcano resulted in landslides which carried debris as far as the coat. The Villagrande location benefited from deposits of some of this complex soil as it worked its way towards the sea. The Villagrande soil is rich in iron and copper and has adequate amounts of potassium, phosphorous and magnesium. It is poor in nitrogen and calcium-free.

Varieties planted in Milo are the white indigenous grape Carricante as well as Nerello Mascalese, Nerello Capuccio, and Nerello Mantellato.

Sorgente: Wine — Mise en abyme: Barone di Villagrande (Milo, Sicily): slaking Mt Etna wine…

View original post 3 more words

The Ultimate Tomato Sandwich

Years ago my husband and I went fishing with my father and one of his friends off the Florida coast.   During the trip, my father’s friend pulled out a plastic bag with tomato slices submerge…

Source: The Ultimate Tomato Sandwich

Tartarughe di pane con latte e menta: C’era una Volta …”Le avventure di Sammy”

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Siete pronti ad una avventura fantastica attraverso mari e oceani? Forza seguitemi!

sammydvd“C’era una volta Sammy, un piccolo tartarughino marino che fin dal suo primo giorno inizia a conoscere i pericoli della vita.  Appena uscito dal suo guscio, la piccola tartarughina finisce nel becco di un gabbiano. E’ Shelly, un’altra piccola tartarughina, che riuscirà a salvarlo. images (52) Questo incontro però dura poco e i piccoli amici si perdono subito di vista. Così Sammy intraprende il suo viaggio in mezzo al mare e qui incontra subito il suo compagno di avventura, Ray che diventerà il suo migliore amico. sammy_8 I due condividono una zattera improvvisata e insieme attraversano mari, incontrano altre tartarughe, pesci e si imbattono purtroppo anche negli umani che li catturano e li separano. Sammy riesce a liberarsi ma è rimasto troppo  tempo al sole e senza acqua e di nuovo in mare perde i sensi. Un delfino lo salva e viene trasportato dalle…

View original post 585 more words