Bundt cake all’arancia e zenzero.

Nessun incontro in quella cucina.
Nessuno se non con se stessa e con ciò che nel tempo aveva imparato.
Non c’era neppure la volontà di varcare la soglia verso culture ed ingredienti che profumavano di nuovo.
Anzi, quasi le si stampava in volto un’espressione di dissenso verso tutto ciò.
Si, perché lei mia madre, ha sempre avuto un approccio del tutto tradizionalista ai fornelli.
Ed io, di fatto, non le contestavo nulla. Poiché il suo tempo, quello di cui lei parlava, racchiudeva la volontà di poter fare del poco, tutto.
Diceva sempre: “Bisogna sapersela cavare con quel che si ha. La ricerca vera, è in quell’ingrediente che prima non avevi neppure considerato, e che poi d’un tratto diventa parte fondamentale.”
E perciò, l’altro giorno, mentre al telefono le raccontavo il mio da fare, si è vagamente insospettita quando le ho detto che di una spezia ne avrei fatto l’ingrediente per…

View original post 159 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s